2 ottobre tutti a Macchiagrande

Una giornata speciale e d’eccezione all’oasi WWF di Macchiagrande, dedicata alle Famiglie e ai loro bambini e non solo: il 2 Ottobre sarà FESTA DELL’OASI

L’oasi sarà aperta per tutta la giornata, dalle ore 9:00 alle ore 16:00;
I visitatori potranno passeggiare liberamente all’interno dell’oasi e pranzare al sacco all’interno della stessa.

EVENTO:
Tutti a “caccia” nell’Oasi… Ma con la macchina fotografica!

L’Oasi WWF di Macchiagrande quest’anno compie 30 anni. Prima di essere un’oasi, Macchiagrande era terreno di caccia per centinaia di cacciatori. Ora nell’Oasi si va a caccia esclusivamente con la macchina fotografica!
Nella mattinata del 2 ottobre, l’oasi WWF di Macchiagrande ospiterà quindi un contest per fotografia wildlife e/o macro. Questa occasione permetterà di caricare le foto sul forum Canon Club Italia per il contest legato alla Giornata Oasi a Macchiagrande. Tre foto selezionate dalla giuria tecnica, tre foto scelte tra quelle più votate dal pubblico.
Le migliori saranno pubblicate sul portale e sui social del WWF, sui portali e sui magazine online di Canon Club Italia, Nikon Club Italia e Domiad.it (Patrocinio n.30/2016 rilasciato da Associazione Nazionale Domiad Photo Network).

DSCF4071

Visita guidata

Inoltre:
ore 11:00 visita guidata ” Macchiagrande: il cuore della Riserva Litorale Romano”; (prenotazione obbligatoria)

Per i più piccoli:
ore 14:30 “Viva la Creatività” – laboratorio pratico-manuale e creativo per grandi e piccoli

ore 15:00 Laboratorio scientifico: “Il mestiere del Naturalista” a cura dell’associazione Programma Natura

In Oasi sono presenti un’area giochi e aree Pic Nic!

Note / Altre informazioni

E-mail: macchiagrande@wwf.it –info@programmanatura.it
Mobile: 339-1588245 – Responsabile Oasi – Dr. Nat. Riccardo Di Giuseppe

 

Tartaruga Marina

Purtroppo la deposizione seppure vigilata, controllata e monitorata non ha portato i risultati attesi. Quale sarà stata la causa? Forse un’estate troppo fresca e piovosa o forse la nostra mamma tartaruga si è spinta troppo a nord rispetto all’areale di deposizione?

Fatto è che non è nato nessun piccolo, il centro di Ricerca Anton Dohrn di Napoli ha verificato la cosa in seguito ad un’attesa eccessivamente lunga per la schiusa.

Aggiornamenti sulla tartaruga marina che ha deposto a Nettuno

Grazie ad alcune telefonate effettuate e a un sopralluogo, abbiamo alcuni aggiornamenti relativi alla deposizione.

Subito dopo la segnalazione dei primi giorni di luglio è intervenuta la Capitaneria di Porto di Anzio, poi TartaLazio, attraverso personale della Riviera di Ulisse e infine l’acquario di Napoli Anton Dohrn, che è centro di coordinamento per la salvaguardia della Caretta caretta, il quale ha confermato la deposizione.

E’ stata quindi montata una nuova recinzione, nel punto esatto dove sono state deposte le uova, cioè subito a valle del cumulo che la tartaruga costruisce con la sabbia che sposta mentre scava. E’ stata quindi smontata la precedente recinzione provvisoria, in modo da non ombreggiare il sito di deposizione in quanto è di vitale importanza mantenere elevata la temperatura della sabbia al fine della maturazione e della schiusa delle uova. E’ stata apposta idonea segnaletica ma soprattutto è iniziata l’opera quotidiana e volontaria di Stefano, ex dipendente del Poligono di tiro – nella cui area è avvenuta la deposizione – da poco in pensione, che controlla costantemente il sito allontanando i gabbiani e evitando eventuali intrusioni inopportune, di uomini e animali (cinghiali, volpi…).DSC04168 DSC04169  DSC04171 DSC04172  DSC04174Abbiamo parlato con Stefano (nella foto) che ci ha raccontato la situazione e ci ha promesso che ci aggiornerà nei prossimi giorni: la schiusa è prevista a fine agosto. Ci sono state ben tre mareggiate che hanno lambito il sito ma fortunatamente il mare ha poi in seguito portato nuova sabbia davanti: il punto scelto da mamma tartaruga è risultato il più protetto dell’intera spiaggia.

 

Vieni nelle Oasi WWF la prima domenica del mese

La prima domenica di giugno e quella di luglio, l’ingresso alle Oasi WWF è gratuito per tutti, e lo sarà anche la prima domenica di settembre e di ottobre. Per l’occasione il nostro gruppo di volontari ha organizzato nell’Oasi di Macchiagrande, grazie alla collaborazione con Riccardo Di Giuseppe, reponsabile delle Oasi di Maccarese, visite guidate, lungo un bellissimo sentiero che porta in vista del mare.

Ripeteremo questa iniziativa e Vi aspettiamo numerosi la prima domenica di settembre e quella di ottobre.

Buona estate a tutti!

Visita guidata

Visita guidata

 

Nella Settimana del mare alla Rimembranza due esempi di ricerca marina, la stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e la Spedizione Tara Oceans — Litorale pontino

La settimana del mare Sabato 16 luglio ore 21 La ricerca: la stazione zoologica A.Dohrn di Napoli e la spedizione Tara oceans Lo studio degli organismi marini per approfondirne la loro biodiversità ha anche scopi applicativi nell’industria e nella farmaceutica. La stazione zoologica di napoli si è strutturata per realizzare al meglio la ricerca sui […]

via Nella Settimana del mare alla Rimembranza due esempi di ricerca marina, la stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e la Spedizione Tara Oceans — Litorale pontino