SOS Castel Fusano

dsc04869
Il 2 dicembre è stato effettuato il sopralluogo. Abbiamo mostrato al tecnico del Comune di Roma, Stefano Rossetti, la vegetazione in grave sofferenza situata nella zona tra la Colombo e la Villa di Plinio.
In precedenza, il 12 novembre, avevamo inviato la segnalazione al Dr. Paolo Prosperi del Comune di Roma, dell’Ufficio per la Riserva Litorale Romano.
“Il WWF è presente su litorale romano dal 1985, ed in moltissime occasioni si è interessato alla Pineta di Castel Fusano con iniziative come visite guidate, raccolte di rifiuti, manifestazioni di sensibilizzazione, incontri con gli amministratori. Riteniamo che Castel Fusano sia un polmone verde di primaria importanza per chi vive nel territorio del X Municipio e non solo.
Vi segnaliamo che fin da agosto abbiamo osservato gravi fenomeni di seccume su numerose piante nella Pineta di Castel Fusano: lecci, alaterni, filliree, corbezzoli, mirti, lentischi, viburni, olmi, farnie, pungitopi… Alcuni individui sono completamente secchi. Per mostrarle la situazione abbiamo caricato diverse foto qui: https://flic.kr/s/aHskDB4QKv Si riferiscono all’area oltre la Colombo, intorno alla villa detta di Plinio, che frequentiamo e quindi monitoriamo con assiduità, ma anche  zone adicenti Viale di Castelporziano, vicine a Casale Pantano.
Ci chiediamo se qualcun’altro abbia già osservato tale fenomeno di cui non capiamo le cause. Un’ipotesi potrebbe essere un’abbassamento della falda legato all’eccessivo emungimento della stessa attraverso numerosi pozzi nella zona di Infernetto, oppure situazioni di intrusione salina, anche se per questa ipotesi il fenomeno avrebbe forse dovuto maggiormente concentrarsi nelle zone prossime alla linea di costa. In ogni caso riteniamo, vista la gravità, che sarebbe opportuno approfondire la problematica coinvolgendo qualche istituto di Ricerca.
Il WWF Litorale Laziale si interessa alla fascia costiera della Regione Lazio, il nostro gruppo in particolare è attivo sul Litorale Romano ed ha sede ad Ostia.
Annunci